Archivio per ‘commemorazioni’ categoria

L’occupazione di Verrès

1 maggio 2020

1° maggio 1944
L’occupazione di Verrès

Da quasi un mese la banda Marius ha trasferito la sua sede a Champoluc (…) Il 30 aprile la banda al completo, forte di una sessantina di uomini, dopo aver requisito un camion e due torpedoni, scende a valle dalla sua sede e attacca il presidio delle SS italiane nei pressi della centrale di Isollaz. Nello scontro viene ucciso un milite, gli altri si arrendono e sono disarmati. I partigiani, molti dei quali indossano una vistosa camicia rossa, proseguono poi per Verrès, ove il presidio della GNR ed i distaccamenti della Guardia di Finanza e della milizia forestale depongono le armi, senza opporre un’effettiva resistenza. Nel contempo confluisce da Arnad anche la banda di Riccardino. Alcuni gruppi si dirigono verso la stazione ferroviaria, che viene occupata; altri istituiscono dei posti di blocco sulle via di accesso al paese. La popolazione di Verrès, a cui si uniscono parecchi abitanti dei paesi confinanti, si riversa nelle strade e forma un corteo che percorre le vie del centro; qua e là compaiono bandiere rosse; dai balconi si applaudono i partigiani.

Roberto Nicco, La Resistenza nella bassa Valle d’Aosta

Banda Marius

28 Aprile | La Liberazione di Aosta

28 aprile 2020

OGGI, 28 APRILE, E’ IL GIORNO DELLA LIBERAZIONE DI AOSTA. Il racconto del suo liberatore Enrico Loewenthal in un video di MG Videoproduzioni.

25 Aprile | Giardino della Rimembranza Aosta

25 aprile 2020

Abbiamo riservato per ultima la deposizione al Monumento partigiano del giardino della Rimembranza di Aosta perché vorremmo ringraziare pubblicamente il presidente – prefetto Renzo Testolin e il suo staff.
In questo difficile periodo non era facile organizzare una commemorazione figuriamoci organizzarne 26, ma fin dal primo momento ha condiviso con noi l’importanza di esserci, ci ha supportati e ora che cala la notte possiamo dire che tutto è andato bene.
E ringraziamo anche tutti voi per la grande e sentita partecipazione.
BUON 25 APRILE, BUONA FESTA DELLA LIBERAZIONE!

parco_rimembranza_Aosta1

parco_rimembranza_Aosta2

25 Aprile | Commemorazioni Valle del Lys

25 aprile 2020

Ed eccoci nella meravigliosa Valle del Lys, luogo che ospita il museo della Resistenza.
Perloz, Lillianes, Fontainemore, Issime e Gaby oggi unite per ricordare i partigiani, sperando di ritrovarsi e riabbracciarsi a luglio per la commemorazione della Battaglia del Lys.
issime

lillianes

perloz

25 Aprile | Commemorazione Brissogne

25 aprile 2020

Anche la comunità di Brissogne si stringe attorno ai valori della Resistenza.
BUON 25 APRILE
brissogne

25 Aprile | Commemorazione Montjovet

25 aprile 2020

Il nostro presidente Nedo Vinzio nel suo paese, Montjovet, con il sindaco Jean Christophe Nigra per rendere omaggio ai caduti e ricordare i valori della Resistenza.
montjovet1

montjovet2

25 Aprile | Commemorazione Saint-Marcel

25 aprile 2020

A deporre la corona a Saint-Marcel il partigiano Champion Leo “Athos”, nato l’11 gennaio 1924 e capo nucleo della banda Menabreaz durante la Resistenza.
Saint_Marcel

25 Aprile | Commemorazione Verrès

25 aprile 2020

Eccoci nella bella Verrès che tutti gli anni vedeva tante bandiere, sindaci di tutta l’Unité, bambini e partigiani.
In questo luogo il suo sindaco Giovenzi ha sempre dedicato belle e profonde parole ai nostri partigiani e oggi dedica loro questa poesia.
verres1
“Qui
vivono per sempre
gli occhi che furono chiusi alla luce
perché tutti
li avessero aperti
per sempre
alla luce.”
(Giuseppe Ungaretti)
Per i morti della Resistenza

verres2

verres3

25 Aprile | Commemorazione Fénis

25 aprile 2020

Siamo ora arrivati nel paese della banda di Emile Lexert “Milò” con il sindaco di Fénis, il rappresentante dell’ANPI e due ragazzi della banda che hanno suonato Bella Ciao.
Nelle parole del sindaco, qui allegate, un bel messaggio di solidarietà e di speranza.
fenis1

fenis2

25 Aprile | Commemorazione Saint-Vincent

25 aprile 2020

Ed ecco arrivare da Saint-Vincent “Bella Ciao” interpretata dalla splendida voce di Maura Susanna.