Articoli correlati ‘bellaciaoinognicasa’

25 Aprile | Aymavilles

25 aprile 2020

Aymavilles
Aymavilles: la sindaca Loredana Petey e la rappresentante dell’ANPI Savoini Nadia hanno deposto i fiori e Gianluca Filippa, con la sua tromba, ha suonato “Bella ciao”.
Il tutto vissuto in una atmosfera surreale, fatta di distanziamenti e mascherine, ma con l’emozione profonda di stare rinnovando memoria grata e indiscussa e con la consapevolezza di una nuova resistenza…perché ” è possibile vivere in piedi anche nei momenti peggiori’

Questo il messaggio della sindaca che ringraziamo:
“Qualcuno vorrebbe confinare la data del 25 aprile nei libri di storia alterandone il significato per sminuirne l’importanza. Niente di più errato: è una data ancora troppo fondamentale, da cui traggono origine le radici stesse della repubblica democratica, della storia di ognuno di noi, della nostra comunità, della nostra Regione e dell’intero Paese.
E’ proprio in momenti drammatici come questo che stiamo vivendo, a causa dell’emergenza Covid 19, che torna in evidenza il prezioso esempio, che siamo chiamati ad imitare in prima persona, lasciatoci dai Partigiani e dai caduti nella lotta per la costruzione di una società migliore per tutti, a fronte del sacrificio personale.
Per queste motivazioni abbiamo ritenuto importante onorare anche quest’anno, seppur in maniera restrittiva ma non meno sentita, l’anniversario della liberazione ed i nostri caduti: un patrimonio di noi tutti.”

25 Aprile | Saint-Pierre

25 aprile 2020

saint_pierre
FESTA DELLA LIBERAZIONE A SAINT-PIERRE

Purtroppo la grave emergenza epidemiologica in atto non consente di celebrare nei consueti e tradizionali modi il settantacinquesimo anniversario, tre quarti di secolo, del Giorno della Liberazione.
Il 25 Aprile è fra le ricorrenze civili della Repubblica Italiana, una delle più sentite, tanto più in quei territori nei quali si sono verificati tragici eventi e uno di questi è proprio Saint-Pierre dove il 7 settembre 1944 sei partigiani e due civili vennero fucilati dai nazi fascisti.
Anche in Valle d’Aosta il contributo di sangue offerto per la Resistenza e la Liberazione dalla dittatura e dall’occupazione straniera è stato ragguardevole ed è grazie al sacrificio di queste persone che oggi viviamo in uno Stato Democratico nel quale ci è consentito esercitare pienamente i diritti fondamentali dell’Uomo sia singolarmente considerato sia come espressione della Comunità.
L’attuale difficile momento ha portato alla temporanea compressione di taluni di questi diritti, ma ciò avviene al solo importantissimo fine di tutelare il bene fondamentale della salute pubblica e degli individui e, soprattutto, è una iniziativa adottata dalle Istituzioni che ci rappresentano e condivisa, con spirito di sacrificio, dalle nostre Comunità.
Si tratta, quindi, di una situazione ben diversa rispetto a quella vissuta più di 75 anni orsono allorquando ogni elementare principio e riferimento ai valori democratici venne brutalmente e deliberatamente calpestato dal regime dittatoriale e dall’occupazione straniera. Continua a leggere: 25 Aprile | Saint-Pierre

25 Aprile | Commemorazione Morgex

25 aprile 2020

Il primo a rendere omaggio ai caduti è stato il sindaco di Morgex, Lorenzo Graziola.
“Abbiamo combattuto assieme per riconquistare la libertà per tutti: per chi c’era, per chi non c’era e anche per chi era contro.” (Arrigo Boldrini, “Bulow”)
Graziola_Morgex_1 Graziola_Morgex_2

Orazione del Presidente Regionale ANPI Nedo Vinzio

25 aprile 2020

nedoL’attuale emergenza sanitaria purtroppo non rende possibili le consuete celebrazioni e gli appuntamenti che l’ANPI aveva preventivato di organizzare per festeggiare il 75° Anniversario della Liberazione dal nazifascismo.
Ora, per quanto drammatica sia la situazione, non possiamo dissipare il patrimonio più prezioso: storico, culturale e ideale della Valle d’Aosta, decorata della Medaglia d’Oro al valor militare per la lotta partigiana.
La Resistenza è veramente il patrimonio più prezioso di una comunità, la memoria della sua storia che sola può dare un significato al suo presente.
Ricorre quest’anno il 75° Anniversario di quel 25 aprile 1945, giorno nel quale, con la vittoria della lotta di liberazione dal nazifascismo voi, cari Partigiani, contribuivate in modo decisivo a chiudere uno dei periodi più bui della nostra storia nazionale. Continua a leggere: Orazione del Presidente Regionale ANPI Nedo Vinzio

“Bella Ciao” cantata dal Partigiano Ferdinando Mognol

25 aprile 2020

Lettura dei primi 12 articoli della Costituzione

25 aprile 2020

Ed ecco il terzo video, nato per far conoscere la bellezza della nostra Costituzione.
Dodici “ragazzi” leggono i principi fondamentali all’interno di un video realizzato dall’anpi di Colle Val d’Elsa, con le musiche di Luca Taddia e il supporto di Bernard Usel.

BUON 25 APRILE.

La nostra grande piazza virtuale cresce.

24 aprile 2020

“La nostra grande piazza virtuale cresce…”

Il nostro 25 Aprile virtuale continua, dopo il video di Bella Ciao con i musicisti valdostani, con un video di ricordi curato in collaborazione con End Edizioni .

Un modo per sentirsi uniti nonostante le distanze, un omaggio alle nostre partigiane e staffette, ai nostri partigiani e a quanti in questi anni hanno collaborato con noi.

BELLA CIAO 2020 VALLE D’AOSTA

24 aprile 2020

“Al via la nostra grande piazza virtuale per questo 25 aprile”
Il nostro 25 Aprile virtuale prende avvio con il primo video dell’ANPI, montato da Vincent Boniface dei Trouveur Valdotèn.
“Per questa occasione particolare più di trenta musicisti locali hanno risposto al nostro appello – dice la vicepresidente regionale Erika Guichardaz – per una versione corale di Bella Ciao che abbraccia diversi generi musicali. Un bel messaggio che hanno voluto lanciare per questa Festa della Liberazione che purtroppo non potrà vederci insieme nelle piazze, ma che ci vedrà tutti uniti alle 15 di sabato quando coralmente canteremo questa canzone, simbolo di libertà e resistenza, dalle nostre case. ”
Ad aprire il video, la tromba di Giancarlo Telloli con la voce di Pietro Parisi “Brindisi”, partigiano della 176^ Brigata Garibaldi Antonio Gramsci sempre presente alla commemorazione di Verres. Hanno quindi risposto all’appello Giuseppe Arieta, i Bbq Backgroundquartet, Gabriele Lele Collé, il Collettivo Decanter, Roberto Contardo, Ottavio Corazzari, Umberto e Luca Debernardi, Dolche, Stefano e Camilla Frison, Camilla e Vasco Gazzola, Diego Joyeusaz, Denis Lanaro, Gaetano Lo Presti, Sofia e Davide Mancini, Katia Perret, Stefano Saccottelli, Maura Susanna, i Tamtando, Elio Tompretini, Franchino Tripodi, i Trouveur Valdotèn, Alberto Visconti, Valentina, Isabelle, Jean Marie e Valentina Ventrice, Kirk Knuffke, André Vuillermin, Alberto Zanin e Viola Zucchi.

Il programma dell’ANPI prevede quindi per la giornata di oggi:
– verso le 18 la pubblicazione di un video di ricordi curato in collaborazione con End Edizioni di questi anni passati
– verso le 20 la pubblicazione del video montato da Bernard Usel che contiene la lettura dei primi dodici articoli della Costituzione da parte di partigiani e giovani valdostani inserita in un video realizzato dall’ANPI di Colle Val d’Elsa con musiche di Luca Taddia. Continua a leggere: BELLA CIAO 2020 VALLE D’AOSTA